Antropologia e psicologia: perché?

Antropologia e psicologia si costituiscono progressivamente come unici saperi necessari per la formazione. L'antropologia dovrebbe fornire dati, interpretazioni, teorie formulate dopo la ricerca sul campo: da queste la storia dovrebbe poi rintracciarne le origini, le metamorfosi, le affinità nel nostro sistema culturale. Oppure le motivazioni economiche, storico-politiche per cui una…

Berthe Merisot

Emancipazione e arte: dalla storia dell'arte  emerge come le donne abbiano avuto molte difficoltà nello svolgere un lavoro artistico. Così Berthe Merisot, artista e pittrice, in vita non ebbe mai un riconoscimento della propria arte. Lo sguardo va a ritroso ad Artemisia Gentileschi, vittima di stupro, ma anche a figure…

Forma o sostanza

Devo dire che non sono un intenditore d'arte, ma soltanto un profano. Ho spesso notato che il soggetto delle opere d'arte mi attrae più fortemente delle caratteristiche formali e tecniche, sebbene per l'artista il loro valore risieda soprattutto in queste ultime. Non sono in grado di valutare opportunamente gran parte…

L’uomo a pezzi

L'università produce oggi  settori specifici sempre più numerosi nell'ambito delle scienze umane. L'oggettivazione dell'essere umano come oggetto di scienza è ben lontano dal suo dissolversi: ciò dà origine a "settori" che studiano la persona nel suo sviluppo. Psicologia, pedagogia, psichiatria, sociologia, antropologia: l'uomo è al centro di questi studi e…

FILART di novembre

Nel prossimo numero di FILART: Musicoterapia e autismo Freud e il sacro Vita pensata Il romanzo: approfondimenti e riflessioni E altri approfondimenti su pedagogia, filosofia e arte. Se vuoi contribuire alla rivista invia il tuo articolo entro il 30  ottobre a: creacreta@gmail.com

Filosofia del cinema I

L’assoluta corrispondenza degli scritti, delle azioni descritte nel proprio diario (Tarkovskij, 2002), delle idee e convinzioni con il percorso artistico e registico fanno di Andrej Tarkovskij (1932-1986) una figura straordinaria all’interno del panorama cinematografico, e un pensatore di rilievo per chi intraprenda una ricerca teoretica sul significato sociale e politico…

Mente emozionale

Freud chiamava processo primario il profondo legato alle dinamiche dell’inconscio con il linguaggio che è tipico della metafora, del mito, dell’arte: ciò consente una disposizione nuova, addirittura una restituzione verbale degli eventi, come ci descrivono molti trattati di neuropsichiatria infantile. In generale la mente emozionale con il suo carattere pratico…

La società dello spettacolo

La spettacolarizzazione e teatralizzazione della vita e dell'arte si è trasformata in uno dei più deleteri veleni per la cultura perché ha permesso e consentito il dilagare di un consumismo culturale incredibile, cioè a dire i musei si sono detti che era inutile continuare a mostrare quadri per quanto belli…
1 2 3 5