Benessere a scuola: educazione affettiva ed emotiva

Condividiamo il post della nostra Presidente, Marica Costigliolo, sul progetto di Educazione affettiva, progetto in cui crediamo molto. Se sei un docente e vuoi attivare il programma di Educazione affettiva nella tua scuola, o un professionista interessato all’educazione all’altro attraverso la creatività, o un genitore che desidera avere una formazione specifica, contattaci.

In collaborazione con l’equipe dell’associazione culturale la prima radice, sto lavorando alla pubblicazione “Educazione affettiva: Consapevolezza corporea ed emotiva nell’adolescenza.” Credo che l’educazione affettiva ed emotiva attraverso tecniche non verbali di arteterapia sia essenziale nelle scuole, soprattuto oggi, nel momento storico pandemico che stiamo attraversando. Lavorando nelle scuole abbiamo percepito molto disagio da parte degli studenti, ma anche degli insegnanti: come associazione da decenni ci impegniamo affinché nella scuola vi sia attenzione all’aspetto creativo ed espressivo dei bambini e degli adolescenti, un aspetto fondamentale e troppo frequentemente trascurato. Le artiterapie sono un supporto insostituibile per offrire agli studenti un momento autentico di espressione del sé e di condivisione. Dal nostro laboratorio di “Educazione alla consapevolezza” sono emersi risultati importanti, che vorremmo divulgare con questa prossima pubblicazione.

Ecco un estratto dalla nota introduttiva:

Questo libro ha origine dai laboratori di Educazione alla consapevolezza, che gli operatori dell’associazione culturale la prima radice hanno svolto nelle scuole secondarie. Attraverso i laboratori sono emerse riflessioni, pensieri, dubbi, e sono state create occasioni di relazione e di espressione del sé altrimenti difficili da esperire nel contesto scolastico. Che cos’è l’educazione affettiva? Che cosa si intende? Da decenni assistiamo alla diffusione della mercificazione del corpo nella pubblicità, in televisione, in internet: è possibile cambiare questa modaltià di percepire il corpo dell’altro soltanto con un’educazione all’altro. Per far sì che i bambini e i ragazzi possano accettare se stessi e conseguentemente gli altri, è fondamentale educare alla consapevolezza di sé, delle proprie emozioni, del proprio corpo. L’arteterapia fornisce uno strumento indispensabile per perseguire questo obiettivo: attraverso il lavoro creativo non verbale i bambini e gli adolescenti elaborano parti del sé, acquisendo consapevolezza, senso di autoefficacia, ampliando le proprie capacità di ascolto e di condivisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *